Turismo: consigli utili per investire sul mattone

Turismo: consigli utili per investire sul mattone

Investire nel mattone si conferma nella maggior parte dei casi una scelta molto conveniente, soprattutto se si gestisce personalmente la casa acquistata facendo attenzione a spese e tasse.

Sulla scia del boom degli affitti brevi e delle occasioni d’acquisto presenti sul mercato, l’investimento nell’acquisto di una seconda casa o di un piccolo appartamento torna ad essere redditizio, sia che ci si appresti a farlo come singolo sia che ci si organizzi in club deal (gruppi di investitori) per entrare in concorrenza con soggetti istituzionali nell’acquisto di immobili a reddito, negozi o uffici.

Investire sul mattone: spese e ROI

Investire tenendo conto dei flussi turistici e degli affitti brevi ad essi dovuti permette di scegliere di acquistare un immobile nelle grandi città di interesse architettonico o paesaggistico e nelle località di vacanza, soprattutto vicine al mare, con un ritorno d’investimento dal 5% al 10% in media, tramite il reddito che ne deriva. Il range del ritorno, naturalmente, varia in base alla qualità dell’abitazione offerta in affitto, al luogo e al livello dei servizi di cui è dotata.

Secondo un’analisi compiuta da diversi esperti del settore, il rendimento proveniente da un investimento nel mattone è ancora superiore rispetto a quello proveniente dall’investimento in titoli pubblici, anche calcolando una decurtazione del 50% nel lungo periodo dovuto a spese e tasse che si andranno a pagare (come IMU e cedolare secca).

Per ammortizzare le diverse spese che derivano da questo tipo di investimento, la gestione di un immobile di questo tipo dovrebbe essere in capo al proprietario.

Certamente, un investimento redditizio in questo settore presuppone competenza e capacità di analisi, e la conoscenza territoriale dell’offerta, della domanda, dei canoni, dei prezzi e della prospettiva di crescita potenziale della zona.

Il segmento dei bilocali e dei monolocali nelle città a forte richiamo turistico, presenta ad esempio una vivacità di domanda e offerta e prezzi in crescita, per cui la preferenza dovrebbe essere data a questa tipologia d’immobile.

Lasciati consigliare dal team di professionisti di Gruppo Porta a Porta per individuare gli immobili a Caserta e provincia più convenienti da acquistare in termini di redditività e analisi di spesa in base ai flussi turistici del territorio.

Condividi su: