Cinque modi per arredare una casa di piccole dimensioni

Cinque modi per arredare una casa di piccole dimensioni

Abbiamo acquistato o affittato una casa piccola e ora si pone il problema principale: come arredarla? 

Si, perché le case piccole tutto sommato hanno diversi pregi: richiedono poco tempo per la manutenzione, lo spazio raccolto consente di avere sempre tutto a portata di mano, sono perfette per iniziare la propria vita in autonomia. 

Però la vera sfida, nel caso delle case piccole, è ottimizzare gli spazi per fare in modo che zona giorno e zona notte siano perfette, rispettivamente, per i momenti di convivialità e per quelli di relax. 

Ecco dunque alcuni consigli per arredare e ottimizzare gli spazi di una casa piccola

Come gestire le pareti divisorie 

In una casa piccola i tramezzi rappresentano un lusso che non possiamo concederci se non nella divisione necessaria di alcuni spazi, come per esempio il bagno, nei quali si richiede una maggior privacy

I tramezzi possono essere utilizzati per creare delle mensole in muratura, oppure possono essere sostituiti da mobili free standing che consentono anche un maggior passaggio della luce.

Il vantaggio di scegliere questa modalità di arredo e divisione degli ambienti consiste nel non avere spazi morti, ottenendo spazio supplementare per riporre in perfetto ordine libri, film, cornici e soprammobili. 

Ricavare armadi, ripostigli e scaffali nelle rientranze 

In prossimità dei pilastri spesso si creano delle rientranze che rischiano di diventare spazi vuoti o mal sfruttati, perché le dimensioni ridotte non consentono di fornire appoggio ad alcun mobile. 

Tuttavia, il modo per arredare quest’angolo c’è e consiste nel creare armadiature e scaffalature con vano chiuso o a giorno, in base alle proprie preferenze. 

Che sia una cappottiera all’ingresso con rastrelliera per scarpe, che sia un semplice vano richiudibile con ante a specchio o a vetrina, è sicuro che in questo modo sarà possibile una migliore gestione degli spazi, soprattutto in verticale. 

Altro sistema per sistemare i propri effetti è quello di utilizzare mensole di varia lunghezza da collocare a qualsiasi altezza.

Se la nostra casa ha un piccolo disimpegno o corridoio, potrebbe essere indicata la realizzazione di ripostigli soppalcati che aiutano a ottimizzare tutti gli spazi. 

Open space: come rendere la zona living accogliente e funzionale 

Per ricavare maggior spazio, sarebbe opportuno creare un’unica zona giorno da suddividere tra cucina, camera da pranzo e soggiorno.  

zona living

La zona pranzo potrebbe essere divisa dal soggiorno attraverso una piccola penisola, che potrà essere utile per mascherare il punto acqua.

Il tavolo può essere sia rotondo che quadrato. In base alla forma potrà essere indicato l’utilizzo di panche o sedie, che assecondano la forma naturale del tavolo. 

Nelle forme di arredamento più di tendenza si possono unire soggiorno e camera da pranzo, creando un ambiente multifunzione di grande impatto visivo

Mobili a scomparsa e mobili contenitori 

Se il timore di non avere abbastanza spazio ti logora…non c’è problema! Si possono inserire tra gli arredi i mobili contenitori mentre, per una miglior fruizione dell’ambiente, i mobili pieghevoli e a scomparsa possono essere la soluzione. 

Per esempio, una scrivania ribaltabile può essere perfetta per creare un angolo studio solo quando serve. Così, se abbiamo una camera da letto molto piccola, possiamo far sparire il letto quando non serve. 

Al contrario, se non abbiamo un vano armadio sufficiente, allora possiamo optare per un letto contenitore, utile per riporre il cambio di stagione, coperte e biancheria da letto. In commercio sono disponibili anche pouf, divani e panche con vano contenitore. 

Specchi, piante e decori: dove posizionarli e qual è la loro funzione 

La profondità degli spazi è spesso creata ad arte dai designer attraverso la scelta di specchi e decori a murales.  

Con questo metodo si crea una maggior percezione dello spazio, evitando di rendere angusto l’ambiente. In particolare, gli specchi, una volta collocati in modo sapiente, costituiscono una via efficace per aumentare la luminosità degli ambienti. 

In una casa non può mancare poi un angolo verde. In una abitazione di piccole dimensioni, la parola d’ordine è “giardino verticale”.  Sia sulle pareti interne che su quelle esterne è possibile sfruttare ogni spazio per costruire un angolo verde che possa dare maggior prestigio alla casa, insieme a quel tocco naturale che rende ogni ambiente maggiormente confortevole. 

Se devi arredare una casa di piccole dimensioni, ricordati di questi 5 consigli per ottimizzare gli spazi e vivere piacevolmente la quotidianità nella sweet home dei tuoi sogni! 

Condividi su: